Crea sito

Benvenuto a Te visitatore :)

Questo è il sito web delle Aquile del Conero, un gruppo motociclistico fedele al solo marchio Moto Guzzi, un brand questo che ha alle spalle oramai 93 anni di esperienza!

Quì potrai trovare notizie riguardanti: il nostro Club,   il nostro calendario 2014 di uscite programmate,   le nostre storie,   i soci che lo compongono,   la storia della nostra amata Concessionaria ed officina meccanica di Primo Moretti a Macerata,   il forum web dove spesso ci troviamo a discutere di tutti gli argomenti che possono interessare il club,   l'esplosiva squadra corse ed altro ancora.

Buona Navigazione :)

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

L'ultimo saluto a Placido Freddi

Del caro Dino ricordo, in quasi quarant'anni di frequentazione dell'officina Guzzi Moretti, la calna, la grande cortesia, la modestia, la tenacia e la competenza con cui assisteva le nostre amate Guzzi. Era stato un forestale, ma aveva (da sempre, forse) l'anima, la forza e la testardaggine dell'artigiano davanti a quelle macchine che trattava con amore e con profondo rispetto. Sistemava fase e puntine con il vecchio sistema dei due fili e della lampadina, che preferiva perfino alla pistola stroboscopica. Per lui una diavoleria moderna, quando già era un pezzo d'antiquariato per l'avvento dell'elettronica. Qundo per una riparazione serviva inventiva, si armava di pezzi di ferro, saldatore, tornio e realizava le piccole modifiche che non troveremo mai scritte in nessun manuale. Oggi, ripensando a lui, vedo Roberto. I cromosomi non mentono...

Anche quando davano qualche problema, quelle Guzzi, lui ti rassicurava con un sorriso sornione: "Sono stupidaggini", diceva; "Le sistemiamo e ci rivediamo tra centomila chilometri". E' anche merito suo se in tanti abbiamo avuto (e conservato) ammirazione e fiducia nei nostri motori e nel marchio dell'Aquila.
In officina me lo ricordo con i capelli ancora neri e via via, con il passare degli anni, con gli acciacchi dell'età: i dolorini alle ginocchia per lo stare piegato a sentire il "battito" di un cilindro, lo sgabello su cui si sedeva per tener buona la schiena mentre lavorava, il fiatone che qualche volta gli veniva nel sollevare un motore... Ma era sempre lui, sicuro del fatto suo, ottimista, sorridente.
Poi il dramma familiare dell'amata figlia, un crollo, per lui, anche nel fisico. In officina si vedeva sempre più di rado, ormai in "borghese", senza la tuta. Poi sparì. Era due piani più su, inchiodato al letto, assistito amorevolmente dai suoi. Chiedevo spesso di lui a Roberto, a Lidia. Mi riferivano del suo stato con affetto ma con un'ombra di malinconico pessimismo. Un giorno ero in officina quando lo vidi andar via da casa sulla barella di un'ambulanza, seguito dallo sguardo preoccupato della compagna di una vita. Lo salutai sfiorandogli una mano e mi gratificò con un sorriso sofferente. L'ultimo, almeno per me.
Ci mancherai, Dino. Riposa in pace

Zingaro

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

E' nata la Commissione Turistica!

 

Ci sono solo 3 posti!!!

Clicca quì per conoscerne i dettagli.

Molti amici mi hanno detto "no ma io non ho tanto tempo, non riesco a essere uno della commissione"...
E perchè ???
L'idea di cercare più persone viene proprio dal fatto che spesso non c'è mai tanto tempo da poter dedicare a queste cose così in più siamo e meglio è...l'unione ha fatto sempre la forza...

                                                                                Vi aspettiamo...
 

------------------------------------------

 

Vuoi comparire nella Lista Soci ?